Il granchio di Gramellini

Il giornalista del Corriere Massimo Gramellini è allo stesso tempo “affascinato” e “preoccupato” per il ragazzino che ha gridato “ti amo, ti amo” scappando dal rogo del cosiddetto “scuolabus di Milano”. Il fatto è che il pippone che ne fa seguire è completamente fuori luogo: il ragazzo infatti, intervistato dalle iene, si riferiva al Signore per lo scampato pericolo innalzando al cielo un eloquente: “Dio, ti amo!”. Oggi, nella secolarizzata Europa progressista, per molti suonerà strano, ma per lui non proviamo nessuna preoccupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *