Il coraggio della verità

«Essendo un amante della libertà, quando avvenne la rivoluzione nazi­sta in Germania guardai con fiducia alle uni­versità sapendo che queste si erano sempre vantate della loro devozione alla causa della verità. Ma le università vennero zittite. Allora guardai ai grandi editori dei quotidiani che in ardenti editoriali proclamavano il loro amore per la libertà. Ma anche loro, come le univer­sità, vennero ridotti al silenzio, soffocati nel­l’arco di poche settimane. Solo la Chiesa ri­mase ferma in piedi a sbarrare la strada alle campagne di Hitler per sopprimere la verità. Io non ho mai provato nessun interesse parti­colare per la Chiesa prima, ma ora provo nei suoi confronti grande affetto e ammirazione, perché la Chiesa da sola ha avuto il coraggio e l’ostinazione per sostenere la verità intellet­tuale e la libertà morale. Devo confessare che ciò che io una volta disprezzavo, ora lodo in­condizionatamente »

A. Einstein, Religion: German Martyrs, pubblicato sul “Time Magazine” del 23 dicembre 1940


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *