La dittatura del dettaglio

In arte, in politica, in letteratura non facciamo che discutere di dettagli. L’opinione di un uomo sui tram è importante; la sua opinione su Botticelli è importante; la sua opinione sul tutto è irrilevante. Per quanto egli sia intento a esplorare un milione di oggetti, non troverà mai il più strano, l’universo; in tal caso, avrebbe una religione e sarebbe perduto. Tutto è importante, tranne il tutto.

G. K. Chesterton, scrittore e filosofo, Eretici, Lindau, 2010